Travolto dalla porta di calcio: titolare del ristorante condannato per omicidio colposo

Travolto dalla porta di calcio: titolare del ristorante condannato per omicidio colposo

8 mesi di carcere per i due amministratori del ristorante “I Fondi di Baia” a Pozzuoli. Secondo il giudice del tribunale sarebbero colpevoli della morte del piccolo Michele Leoncino, il bambino di 10 anni morto mentre giocava al pallone.

 

Il piccolo fu travolto dalla porta di calcio presente nel guardino del ristorante. Dopo 4 anni arriva la sentenza per D’Orazio e De Michele, soci e titolari della struttura.

 

I fatti nell’agosto del 2011. Il piccolo Michele si trovava con la famiglia nel ristorante. Come tutti i bambini tra una pietanza e un’altra iniziò a giocare al pallone. Poi la tragedia. Il piccolo si arrampicò sulla porta che gli cadde addosso rovinosamente schiacciando. Il bimbo arrivò in ospedale ancora vigile ma dopo un po’ cominciò a respirare male fino a spegnersi definitivamente.

 

Il titolare della struttura fu accusato di omicidio colposo e ora è arrivata la condanna.

La famiglia del piccolo, difesa dall’avvocato Antonio Giuliano Russo, chiude così questa triste vicenda.