Delirio al San Giuliano. Pronto soccorso pieno di pazienti e senza medici. Intervengono i carabinieri

Delirio al San Giuliano. Pronto soccorso pieno di pazienti e senza medici. Intervengono i carabinieri

Sono dovuti intervenire addirittura i carabinieri per riportare la calma al pronto soccorso di Giugliano. Un caos incredibile, qualcuno l’ha definita una baraonda, a causa della mancanza di medici e la presenza di numerosi pazienti che avevano bisogno di sostegno e di cure.

 

Molti dei medici precari non si sono presentati a lavoro ufficialmente perché stressati e influenzati. Il punto è che sono costretti a turni massacranti senza precedenti a causa della mancanza di personale già più volte denunciata dalla dirigente Punzo.

 

Ieri c’è stato addirittura un ordine di servizio che trasferiva momentaneamente i dottori dai reparti alle sale d’urgenza. I degenti quindi sono rimasti senza assistenza. I sanitari infatti hanno dovuto tamponare il vuoto al pronto soccorso.

Due medici , Ermanno Schiano e Lucio Guida, si sono ritrovati da soli a gestire il Pronto Soccorso e i reparti di Medicina, Chirurgia e Ortopedia. I due specialisti hanno così allertato i carabinieri della Compagnia di Giugliano spiegando la questione con una sorta di ‘scarico di responsabilità’ laddove sarebbe accaduto qualche evento tragico.

 

La mancanza di personale si aggiunge ai lavori al pronto soccorso. Prima bloccati e poi ripresi, dovrebbero terminare a settembre. Nel frattempo tra sale inadeguate e carenza di medici il pronto soccorso e l’ospedale sono completamente al collasso.