Esclusiva- Calvarese ad Orsato: “Dove ho sbagliato?” ma il fischietto di Schio lo zittisce

Esclusiva- Calvarese ad Orsato: “Dove ho sbagliato?” ma il fischietto di Schio lo zittisce

Una strana e brutta conversazione, una conversazione pericolosa, figlia di un ambiente, quello del calcio, sempre più imbrigliato a sollevarsi dalle sabbie mobili in cui è caduto, ma, come da leggenda, più ci si agita in questo fenomeno, più si scivola verso la morte.

 

Nella partita tra Napoli ed Atalanta il protagonista assoluto è stato l’arbitro Calvarese. Il fischietto di Teramo si è prodigato nell’ennesima pessima partita, figlia di un caos mentale e di un’insicurezza vergognosa per un direttore di gara ai massimi livelli.

Incredibile stoppare Mertens sul tiro per un fallo a palla lontana. Incredibile ammonire Maggio per aver reagito su D’Alessandro che ha spostato il pallone per perdere tempo, e non ammonire l’ex nazionale Under21. Incredibile assegnare il gol a Pinilla, ma qui le colpe sono da dividere con l’arbitro di linea anche perché Calvarese è fuori posizione. Incredibile ammonire Sportiello solo a fine partita dopo che per tutto il match ha perso tempo, incredibile ancor di più è però la conversazione tra Calvarese ed Orsato che Tele Club Italia ha carpito in esclusiva.

 

Il fischietto abruzzese, in completa confusione, chiede al collega ben più esperto dove avesse sbagliato ed Orsato lo zittisce dicendo che ne avrebbero parlato dopo.

Può essere tutto legittimo, sarebbe giusto volerne parlare fuori da occhi indiscreti, ma sarebbe altrettanto giusto dare una spiegazione di una prestazione che a molti appare in malafede e che è sicuramente pessima. Tutti i professionisti che lavorano sotto i riflettori danno questo tipo di spiegazioni, se cominciassero a farlo anche gli arbitri, non sarebbe certo un danno. Invece ancora una volta, una pagina triste del calcio italiano, dona ad un popolo di appassionati che per il calcio morirebbe, dubbi, incertezze e quel senso di lurido che tanto male fa a tutto il movimento.