Cozzolino contro segreteria Pd: “Voto dopato alle primarie, darò battaglia”. Intanto Caldoro in vantaggio su De Luca

Cozzolino contro segreteria Pd: “Voto dopato alle primarie, darò battaglia”. Intanto Caldoro in vantaggio su De Luca

“Sul voto di Giugliano ci sono video che raccontano di un voto non corretto, dopato sembra, e nessuno parla”. Così Andrea Cozzolino sul Mattino commenta la vicenda primarie. Ma il suo discorso lo estende anche a Pomigliano dove la segreteria provinciale ha annullato la competizione e il suo risultato. “E’ gravissimo quello che sta accadendo per le amministrative – dice –  Non sono riuscito a sapere nulla da Carpentieri ma su questo tema darò battaglia nelle prossime ore. Non è possibile che il risultato è ok solo se ci fa comodo o altrimenti si blocca tutto”. Lo sfidante di De Luca alle primarie regionali ci va giù duro contro la segreteria provinciale e il modo con cui ha gestito le competizioni che hanno decretato i candidati sindaci del Pd.

REGIONALI – Intanto dagli ultimi sondaggi Ipr marketing per il Mattino sulle elezioni regionali il governatore Caldoro risulta in vantaggio sull’ex sindaco di Salerno. Il 41% sul 38. Il terzo concorrente, Valeria Ciarambino, del Movimento 5 stelle, si ferma al 14%, ma in ogni caso oltre la soglia di sbarramento del 10. In corsa anche Marco Esposito e Angelo Ferrillo, entrambi si attesterebbero sull’1,5%. Dopo il ritiro di Nino Daniele ancora non si conosce chi sarà il candidato di sinistra ma che comunque si attesta al 4%. La scelta di Ncd e Udc di sostenere Caldoro regala tra i 5 e i 6 punti percentuali al governatore della Campania. C’è ovviamente da considerare che alle elezioni regionali mancano all’incirca 80 giorni e la partita è ancora tutta da giocare.