Bonifica di Bagnoli, Cantone sarà nominato commissario

Bonifica di Bagnoli, Cantone sarà nominato commissario

Ancora un incarico per Raffaele Cantone. Il consiglio dei ministri dovrebbe nominarlo in giornata commissario per la bonifica di Bagnoli. La notizia è confermata da fonti di governo.

“Se mi nominassero commissario per Bagnoli, sarebbe una bella rogna – ha detto il capo dell’Anac – sarebbe un grande servizio che potrei rendere alla mia terra. Si tratterebbe di un incarico non retribuito e, quindi, non a tempo pieno. Un compito che non mi precluderebbe di continuare a occuparmi dell’Anticorruzione, cosa che voglio fare per i prossimi cinque anni. Ma io devo molto a questo territorio e, se potessi restituire qualcosa lo farei molto volentieri. essere nominato commissario a Bagnoli comporterebbe un notevole aggravio di lavoro e di preoccupazioni. Tuttavia, se il mio contributo potesse portare un concreto vantaggio per una delle zone più belle della città di Napoli, ne varrebbe sicuramente la pena» ha concluso. La nomina a commissario si vocifera infatti già da qualche giorno.

Il vociferato incarico di Cantone non va giù però al sindaco di Napoli de Magistris che è contro “la nomina di un commissario che espropria il comune dalla vicenda”. Cantone che oltre ad essere a capo dell’autorità anticorruzione, a vigilare gli appalti dell’Expo’, della Resit, adesso dovrà anche sbrogliare la matassa Bagnoli.