Il femminicidio di Sant’Antimo. Delitto Formicola: D’Aponte condannato all’ergastolo

Il femminicidio di Sant’Antimo. Delitto Formicola: D’Aponte condannato all’ergastolo

Carmine D’Aponte è stato condannato all’ergastolo. Lo riporta il mattino.it. L’uomo era accusato di aver ucciso la moglie Stefania Formicola. Il delitto nell’ottobre del 2016. La donna fu attratta dall’oramai ex in macchina prima che si recasse a lavoro. L’uomo voleva un ultimo chiarimento prima della separazione finale. Stefania gli concesse un ultimo appuntamento ma a quell’incontro trovo la morte.

D’Aponte le sparò a bruciapelo a Sant’Antimo, in una traversa di via Appia. Per mesi D’Aponte ha tentato di difendersi dicendo che il colpo era partito accidentalmente, che non voleva uccidere Stefania e che i contrasti con il padre di lei lì avevano esasperato. Difesa inutile. Il giudice lo ha condannato all’ergastolo.