Avellino. Giovane picchiato e legato a un albero per non aver pagato la droga: arrestato uno

Avellino. Giovane picchiato e legato a un albero per non aver pagato la droga: arrestato uno

Avellino. Legato ad un albero e poi picchiato brutalmente. Questo è il prezzo che ha dovuto pagare un giovane che non aveva saldato  una dose di droga a due pusher di sua conoscenza.

I fatti – come riporta il Mattino – risalirebbero a febbraio, quando una pattuglia dell’Aliquota radiomobile della compagnia di Avellino trovarono un 18enne, di Altavilla Irpina, dolorante e con varie escoriazioni al corpo e al volto, provocate dai colpi inferti da due coetanei con una mazza di legno.

Spaventato, il ragazzo aveva raccontato ai militari quello che gli era successo. Oltre all’uso di un mazza, i suoi aguzzini, dopo avergli legato le mani, gli infilarono anche un manicotto da moto in bocca, bloccandolo con del nastro adesivo, per impedirgli di chiedere aiuto. E infine, lo legarono ad un albero cosicché non potesse fuggire via.

Uno dei due vessatori è stato arrestato. Si tratta di un 19enne, accusato di sequestro di persona, estorsione, lesioni personali, furto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, con l’aggravante di essersi avvalso, nella consumazione del reato, della collaborazione di un minorenne.