Napoli, pestato il figlio di Guglielmo Giuliano: “Siete degli infami”

Napoli, pestato il figlio di Guglielmo Giuliano: “Siete degli infami”

Pestato Raffaele Giuliano, figlio di Guglielmo detto “O’ Stuorto”, ex boss di Forcella (nella foto), fratello del superboss pentito Luigi Giuliano. L’episodio di violenza si è consumato sabato scorso ed agire sono stati tre ras del quartiere legati a famiglie malavitose della zona.

Secondo quanto riportato da Cronache di Napoli, il ragazzo si trovava in strada dopo aver partecipato a un funerale quando si è trovato di fronte tre esponenti del cosidetto “cartello dei vicoli”. Prima è stato ingiuriato: “Siete degli infami e qui non ci potete stare”. Poi è iniziato un violento pestaggio in piena regola a opera della banda.

Il motivo, come ha spiegato lui stesso agli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, è la sua parentela con la famiglia che ha dominato le attività criminali del quartiere fino agli anni ’90. Guglielmo Giuliano, così come gli zii Luigi, Raffaele e Salvatore, si resero poi protagonisti di un clamoroso pentimento che scoperchiò le responsabilità e il malaffare di tante cosche napoletane.

Gli autori del pestaggio sarebbero gli stessi soggetti che poche settimane fa hanno costretto un altro Raffaele Giuliano ad abbandonare il territorio per timore di essere ammazzato. Il ras 19enne, legato ai “nuovi Giuliano”, cioè a quella parte della famiglia che non ha mai deciso di collaborare con la giustizia, aveva incontrato la ribellione di alcuni sodali interni al suo gruppo criminale. Quando si è accorto che anche i fedelissimi non erano in grado di proteggerlo, ha deciso di lasciare il quartiere. La sua decisione fu accolta con un’esplosione di fuochi pirotecnici.