Due casi accertati di “Epatite A” a Giugliano: è allarme. Scattano i controlli del Ministero

Due casi accertati di “Epatite A” a Giugliano: è allarme. Scattano i controlli del Ministero

Scatta l’allarme epatite A. Due casi accertati tra Giugliano e Pozzuoli. La causa sarebbe stata la partita di cozze diffusa soprattutto nel periodo di Capodanno sul nostro territorio. Il periodo nel quale dovrebbe insorgere la malattia va dai 15 ai 60 giorni. Per questo, in questo periodo, potrebbe esserci l’esplosione del virus.

 

I sintomi sono febbre, vomiti e mal di pancia. In questi casi bisogna rivolgersi immediatamente ai medici ed effettuare tutte le analisi.

 

Il ministero della Salute ha avviato quindi tutte le verifiche dopo la disposizione dell’Asl Napoli 2 nord che ha bloccato la raccolta di cozze in retine provenienti dallo stabilimento Irsverm di Bacoli. Per gli altri prodotti ittici, invece, non vi sarebbero rischi. Un allarme serio? Ci sono preoccupazioni per i consumatori? Secondo gli esperti, non è il caso di fare allarmismi: “Se cotte – spiegano gli esperti – non c’è alcun pericolo”.