La tragedia di Qualiano: predisposta l’autopsia sui corpi dei coniugi

La tragedia di Qualiano: predisposta l’autopsia sui corpi dei coniugi

Il giorno dopo la tragedia di Qualiano si fanno i conti con una tragica fatalità che ha spezzato la vita di due persone, Rosaria Carandente e Mimmo Ciancio. I carabinieri di Qualiano guidati dal maresciallo Bilancio sono rimasti fino a mezzanotte nel palazzo di via Palizzi per fare luce su una vicenda assurda. I militari e i vigili del fuoco hanno ricostruito l’intera dinamica del grave incidente domestico.

Com’è possibile che i coniugi abbiano lasciato accesa la stufetta a gas? Probabile si sia trattato di una distrazione. Forse la stanchezza, il sonno, avrà prodotto una dimenticanza che è stata fatale per Domenico e Rosaria. Un incidente insomma, su questo le forze dell’ordine non hanno dubbi. I corpi sono stati condotti al Policlinico per l’autopsia che potrà chiarire il motivo del decesso.

È quasi certo che la coppia sia morta a causa del monossido di carbonio ma c’è bisogno sempre, come in questi casi, di certezze maggiori. Intanto la famiglia dei due è straziata dal dolore. Ora bisogna accudire più che mai i figli della coppia rimasti orfani troppi presto. I bambini non si trovavano in casa quando la stufetta ha provocato l’incendio del divano in salotto.