Palma Campania, minaccia 14enne a fare video hard e poi lo diffonde: arrestato 26enne

Palma Campania, minaccia 14enne a fare video hard e poi lo diffonde: arrestato 26enne

L’aveva minacciata più volte, la sua richiesta era chiara: video e foto erotiche, altrimenti si sarebbero lasciati. Una 14enne di Palma Campania è stata costretta da un 26enne ad inviargli contenuti sessualmente espliciti, che in seguito sono stati diffusi in rete.

A denunciare la vicenda i genitori dell’adolescente, i quali hanno iniziato a insospettirsi del malessere della figlia. Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, hanno preso le mosse da un video a sfondo sessuale diffuso in rete. I carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare per i reati di pornografia minorile continuata e aggravata.

Stando ad una prima ricostruzione, i due si erano conosciuti sul web. Dopo le minacce costanti del giovane, la 14enne ha iniziato a mostrare comportamenti ambigui: non voleva parlare con nessuno, si era chiusa in se stessa. Comportamenti, che mai la ragazza aveva adottato in famiglia e che hanno indotto i genitori della 14enne a voler vederci chiaro.

Con calma hanno approfondito la vicenda ed hanno scoperto la terribile verità. A quanto pare la storia tra i due andava avanti da un po’ di tempo. A quanto pare ci sarebbe un video a sfondo erotico che vedrebbe loro due protagonisti del filmato. Ed è proprio questo video che ha spinto il 26enne, almeno stando ai risultati investigativi, a minacciare la ragazza di lasciarla e di diffondere il materiale, se non gli avesse inviato il video a sfondo sessuale, che in secondo momento è stato ugualmente diffuso. Il responsabile è un giovane disoccupato, incensurato. Ora è nel carcere di Poggioreale.