Il giudice dei Cesaro al meeting di Forza Italia, avviati accertamenti

Il giudice dei Cesaro al meeting di Forza Italia, avviati accertamenti

Il giudice dei Cesaro fotografato al meeting di Forza Italia. Il ministro della giustizia Andrea Orlando, tramite l’ispettorato del ministero, ha avviato accertamenti preliminari sul caso (lanciato dal quotidiano La Repubblica) di Giuseppe Cioffi, presidente del collegio del Tribunale di Napoli Nord che dovrà giudicare Aniello e Raffaele Cesaro, accusati di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta sull’area Pip di Marano.

I due imprenditori di Sant’Antimo sono fratelli di Luigi Cesaro, parlamentare uscente e ricandidato con Forza Italia in Campania. Il giudice Cioffi è stato immortalato in alcune foto a un recente meeting del partito di Silvio Berlusconi ad Ischia. Sulle vicenda, al Consiglio superiore della magistratura (Csm), è stata chiesta l’apertura di una pratica su Cioffi. Ad avanzare la richiesta il consigliere di Unità per la costituzione (Unicost) – componente dell’Associazione nazionale magistrati (Anm) – Francesco Cananzi. Il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, ha annunciato che il Comitato di presidenza si riunirà nel pomeriggio per decidere sull’apertura della pratica su Cioffi.

“Degli accertamenti avviati – risponde Cioffi -dal ministro Orlando non so nulla, ma di certo sto tranquillo dal punto di vista giuridico. Mai conosciuto o frequentato i Cesaro, per cui non ho motivo di astenermi al processo che li riguarda. Non ho mai partecipato alla Convention – ripete Cioffi, come riporta Il Mattino – mi sono trovato nell’albergo il giorno dopo, dove mi sono fatto fotografare con alcuni amici essendo a Ischia per un fine settimana. Non ho mai fatto politica e dal punto di vista del diritto mi sento a posto. Non so se il Consiglio superiore della magistratura (Csm) interverrà, ma non vedo su quale basi”.

LA FOTO:

giudice cesaro cioffi forza italia ischia