Napoli, racket per conto del clan: 3 arresti. I NOMI

Napoli, racket per conto del clan: 3 arresti. I NOMI

I Carabinieri della Compagnia Napoli Stella hanno arrestato questa mattina 3 persone, ritenute appartenenti al clan Abete-Abbinante-Aprea-Notturno operante a Scampia, tra via Monte Rosa e i lotti di edilizia popolare T/A T/B.

I reati contestati sono quelli di tentata estorsione e violenza privata aggravati dal metodo mafioso. L’operazione prende il via da una lunga attività di indagine, partita dopo la denuncia di un commerciante di via Monte Rosa, roccaforte del clan. Quindi sono emerse numerose dinamiche estorsive.

Le indagini, in particolare, hanno permesso di documentare reiterate richieste estorsive ai danni dei gestori, invitati, con le cattive ovviamente, ad acquistare le materie prime indispensabili all’attività da determinate ditte pagando il sovra prezzo necessario per garantire il mantenimento delle famiglie dei carcerati.

La non collaborazione dei commercianti era punita con danneggiamenti e rappresaglie. In alcuni casi sono stati usati dei petardi molto potenti per creare ingenti danni alle attività che si ribellavano. In questi frangenti la continua attività di monitoraggio dei Carabinieri ha permesso di scongiurare più gravi conseguenze e di dare, soprattutto, una significativa risposta in termini di capillare presenza e controllo del territorio e prossimità.

I tre arrestati sono:

  • Gennaro Benevenuto, nato a Napoli 23.05.1996
  • Michele Gaudino, nato a Napoli il 27.05.1974
  • Vincenzo De Luca, nato a Napoli il 17.02.1993