A Sorrento il terzo seminario gratuito per gestire bar e ristoranti senza sprechi, a marzo l’appuntamento a Roma

A Sorrento il terzo seminario gratuito per gestire bar e ristoranti senza sprechi, a marzo l’appuntamento a Roma

Imparare a gestire un ristorante e dire addio all’improvvisazione, superando ostacoli e riuscendo a prevenire l’insorgere di imprevisti. Sono questi i temi del corso gratuito per i Professionisti della Ristorazione. Dopo i due appuntamenti tenutisi a Napoli, il training del food service approda nella “capitale del turismo italiano”: Sorrento. Nei saloni del Grand Hotel Flora lunedì 23 febbraio 2015 alle ore 15.30, si terrà il terzo incontro di ‘Food e Full Cost’ il corso che pone l’accento sull’analisi economica e “sensoriale” nel campo della ristorazione.

Lo sviluppo di un’attività nel campo della ristorazione e il successo di un investimento nel food service non dipendono esclusivamente dalla qualità dei servizi offerti al cliente. Così scegliere il menù ma anche tenere i conti in ordine rispettando le normative, evitando sprechi di tempo e denaro divengono l’obiettivo che si sono posti i professionisti dell’associazione no profit  “KnowledgeLab”.

A guidare gli imprenditori nel management della loro azienda ci saranno Paolo Liccardo, presidente di KnowledgeLab, Paola Imparato Business Developer, Michele Armano, Food Manager. Il seminario è patrocinato dal Comune di Sorrento e per l’occasione interverrà l’assessore alle Politiche giovanili, Commercio e Artigianato Massimo Coppola. I corsi sono supportati da BìPlan (società romana specializzata business intelligence e reportistica  direzionale), da Grand Hotel Flora Sorrento, dalle Cantine Varchetta di Napoli e Limonoro Sorrento.

“Vogliamo trasformare questo periodo di crisi in un’opportunità ed essere al fianco delle piccole realtà imprenditoriali sostenendole nel difficile compito di gestione delle loro attività di ristorazione – spiega Paolo Liccardo, fondatore dell’Associazione – con questi training gratuiti accessibili a tutti speriamo di trasmettere alcune importanti tecniche di cui potranno beneficiare le piccole e medie imprese senza dover sostenere particolari impegni o costi, il tutto supportato da moderni software e applicazioni Made in Italy”.