Tragedia a Bellona, il messaggio di Anna prima di morire. La Procura: “Non aveva mai denunciato”

Tragedia a Bellona, il messaggio di Anna prima di morire. La Procura: “Non aveva mai denunciato”

E’ stato l’ultimo messaggio scritto e condiviso su Facebook da Anna Carusone, moglie di Davide Mango, il 47enne che ieri ha ucciso la donna e ferito 4 persone a Bellona, in provincia di Caserta, a colpi di fucile esplosi dal balcone della sua abitazione.

Un silenzioso grido d’aiuto, accompagnato da una foto che la ritrae sorridente, che a distanza di ore continua a risuonare come una richiesta mancata. Secondo gli investigatori, da tempo in casa si respirava aria di tensione. Si tratta di un dettaglio da non sottovalutare, in quanto potrebbe essere la causa principale del gesto omicida compiuto da Mango.

Illesa per fortuna la figlia, che è riuscita a scappare in tempo e a mettersi in salvo dalla follia del padre. Dalle indagini condotte – riferisce Il Mattino – pare non risulterebbero denunce sporte dalla vittima nei confronti del marito. Intanto la Procura di Santa Maria Capua Vetere ribadisce il proprio obiettivo, e cioè perseguire “la massima tempestività nel dare una risposta ai casi di violenza familiare oggetto di denunzia” e ricorda anche di aver “sottoscritto un apposito protocollo con le forze dell’ordine e con gli enti operanti nel settore che consente di realizzare un’efficace rete di sostegno alle vittime onde consentire alle medesime di superare qualsiasi remora nell’emersione delle vicende che le riguardano e di essere accompagnate nel percorso di denuncia e di affrancamento dalla violenza”.