Bellona, morto Davide Mango. Ritrovata anche moglie uccisa

Bellona, morto Davide Mango. Ritrovata anche moglie uccisa

Bellona. Dopo il pomeriggio di follia nella cittadina del Casertano, Davide Mango (classe ’70) è morto. Si è tolto la vita dopo aver ucciso la moglie, Anna Carusone di 50 anni, e ferito altre 5 persone sparando all’impazzata dal balcone.

Tutto è partito nel pomeriggio, intorno alle 16, quando l’uomo si è affacciato dal balcone, ha detto di aver ucciso la moglie ed ha lanciato una bombola di gas dal balcone. Avrebbe puntato l’arma anche contro la figlia 15enne, che è però riuscita a scappare. Cinque le persone ferite in strada dalla follia di Mango. Tra queste il luogotenente Crescenzo Iannarelli, comandante della stazione dei carabinieri di Vitulazio, e una donna, Jolanda Festa, adesso ricoverata in ospedale a Caserta. Sono state colpite anche altre due ragazze che in quel momento passavano su via Aldo Moro: Giovanna Giudicianna e Miriam Sferragatta. Nessuno dei feriti sarebbe però in pericolo di vita. Crivellata di colpi anche un auto parcheggiata in zona.

Poco dopo le ore 21 l’epilogo. Dopo una lunga trattativa portato avanti da un capitano dell’Esercito, una criminologa, ed i cecchini pronti a rispondere al fuoco, l’uomo si è tolto la vita. In serata un’ambulanza è accorsa alla villetta: l’uomo si era tolto la vita sparandosi alla testa. Dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco con il quale Mango si è ucciso, i Carabinieri hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione trovando anche il corpo senza vita della moglie.

Mango, ex guardia giurata e militante del movimento di estrema destra Forza Nuova, era stato già denunciato tre volte per episodi di violenza. Lavorava a Torino e da poco era ritornato a Bellona, suo paese d’origine. Soffriva da tempo ed a quanto pare la moglie aveva minacciato di lasciarlo.