1, 39 e 63, un terno sulla ruota di Palermo

1, 39 e 63, un terno sulla ruota di Palermo

Una papera, non c’è che dire. Subire gol da 39 metri non è cosa da tutti i giorni e sicuramente quella vista sabato sarà un’immagine che resterà indelebile nella mente dei tifosi napoletani oltre che di Lazaar, l’ennesimo giocatore che sarebbe dovuto arrivare a Napoli, è poi andato in un’altra squadra ed ha segnato il primo gol proprio contro i partenopei. Il calciatore marocchino, che ha ammesso di provare questo tiro numerose volte in allenamento, certo non si aspettava un regalo di tale portata dall’estremo portiere brasiliano che sta subendo da due giorni un vero vilipendio della propria persona. Il tiro di Lazaar non era certo irresistibile, soprattutto da una distanza tale. La velocità di calcio è stata rilevata in 63 chilometri orari, una miseria se consideriamo che in Serie A si tira spesso, ben oltre i 100. La colpa non è solo di Rafael, il centrocampo in questa occasione è stato assente, ma subire una rete del genere fa sicuramente male a tutta la squadra che infatti ha perso completamente la bussola della partita.