Ci ha lasciato il fondatore delle Boutique D’aniello. Aveva Portato l’alta moda anche in provincia

Si è spento il fondatore delle Boutique D’aniello. Antonio D’aniello.Un brutto male ha stroncato anche lui. Da sempre appassionato di moda aveva iniziato la sua scalata nell’amata Villaricca portando per primo i grandi marchi nel centro storico dell’antica Panicocoli. Figlio di uno dei sarti più famosi del napoletano aveva saputo cogliere lo spirito dei tempi. Negli anni era riuscito ad ottenere la stima e la simpatia dei più grandi stilisti italiani e stranieri. Un pioniere del buon gusto e dell’eleganza, aveva cambiato il modo di concepire l’abbigliamento e lo shopping in provincia: prima riuscendo a impedire il trasferimento a Napoli degli amanti del ben vestire e poi addirittura conquistando ampie fette di clientela cittadina che approdavano a Villaricca per avere in un solo punto vendita una scelta impensabile in città. Da Villaricca con l’ausilio dei suoi tre figli Luigi, Antonio e Fabio aveva portato il nome della sua maison anche a Giugliano ed Aversa dove ancor oggi è un grande punto di riferimento. Con le sue vetrine proiettava e proietta i nostri territori in una dimensione cosmopolita e attenta al sociale. D’aniello è oramai una delle boutique più note e conosciute in Italia tanto che non pochi villaricchesi mentre facevano acquisti a Milano o a Firenze si sono sentiti dire: “ah siete di Villaricca il paese di D’aniello”.
I suoi funerali si terranno domani nella sua amata Villaricca.