Vergogna a Giugliano, due anni di minacce e botte alla madre per la droga

Vergogna a Giugliano, due anni di minacce e botte alla madre per la droga

Giugliano. I carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Giugliano hanno arrestato in flagranza per tentata estorsione continuata, violenza e resistenza a pubblico ufficiale un 43enne giuglianese.

L’uomo, all’interno della propria abitazione, è stato sorpreso dai militari mentre minacciava di morte, aggredendola verbalmente, la madre 71enne, al fine di farsi consegnare denaro contante verosimilmente necessario per acquistare la dose giornaliera di sostanze stupefacenti. E’ stato bloccato immediatamente bloccato dagli operanti dopo una breve colluttazione. Fortunatamente alla fine non c’è stato nessun ferito. Nella circostanza i carabinieri hanno accertato che il 43enne poneva in essere analoghi comportamenti da circa due anni. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione dell’autorità giudiziaria.