Anche il Cartesio occupato

Anche il Cartesio occupato

Gli istituti Giuglianesi sono occupati. Il regolare svolgimento delle attività didattiche sono state interrotto dagli studenti che protestano contro il biocidio. Marconi e De Carlo hanno preso possesso della struttura, sia per ragioni ambientali, sia per motivazioni che riguardano le strutture fatiscenti in cui riversano le strutture. Anche il liceo Cartesio si aggiunge alla lista degli istituti occupati.

Il Cartesio occupato. Questa mattina, attorno alle 10, il liceo di Casacelle è stato preso dagli studenti. I rappresentanti del collettivo studentesco, ribadiscono che tale atto mira a formare nuove coscienze su tematiche non solo territoriali, ma anche nazionali. Giorno dopo giorno, infatti, il Cartesio sarà palcoscenico di diversi confronti, come quello di oggi sull’inceneritore. L’idea già aleggiava da parecchi giorni all’interno dell’istituto e sopratutto tra i diversi gruppi studenteschi.

I dissensi. Molti studenti, però, non vedono di buon occhio l’occupazione, considerandola una vera e propria perdita di tempo giudicando l’atto un momento di goliardia. La segreteria della scuola ha fatto sapere, attraverso un comunicato visibile nel sito del liceo che per coloro i quali non vogliono partecipare all’occupazione, possono continuare le lezioni in un’altro plesso didattico.