Villaricca, camorra: il Riesame conferma il carcere per gli estorsori del clan

Villaricca, camorra: il Riesame conferma il carcere per gli estorsori del clan

Il Tribunale del Riesame di Napoli conferma il carcere per Giuseppe e Giovanni Mauriello, 51 e 58 anni, fermati dai carabinieri della Compagnia di Giugliano lo scorso dicembre e ritenuti legati al clan camorristico dei Ferrara – Cacciapuoti e parenti del boss Domenico Ferrara (alias Mimì ‘o Mucoso).

E’ emerso, nel corso delle indagini condotte dai militari dell’Arma guidati dal capitano Antonio De Lise e coordinate dalla DDA partenopea, che i due si sarebbero resi responsabili di un imprenditore titolare di una ditta che ha sede a Villaricca 2, al quale avrebbero chiesto il “pizzo” di 2500 euro come “regalo di Natale”. I due Mauriello, dunque, resteranno in galera. Il ricorso presentato dagli avvocati al Riesame per ottenere la scarcerazione non è stato accolto.