Tragico indicente a Melfi, tre morti: due sono campani

Tragico indicente a Melfi, tre morti: due sono campani

Gravissimo incidente nella mattina di ieri sulla strada statale 655 «Bradanica» Potenza-Candela, nel territorio comunale di Melfi, non lontano dallo stabilimento Fiat Chrysler. L’impatto è stato violentissimo. Uno scontro frontale sono state coinvolte una Jaguar ed un furgone Fiat Ducato.

Le vittime sono un imprenditore di 49 anni di Matera, Luigi Bellucci, che era a bordo della Jaguar e due meccanici campani. Nicola Forte, 37enne di Castelvetere in Valfortore, nel beneventano, e Antonio Paradiso, 31enne di Casalbore, in provincia di Avellino. Indagano i Carabinieri della compagnia di Melfi.

Sul posto sono intervenuti anche il 118 ma i soccorritori non hanno potuto soccorrere alcuno dei tre uomini mentre i vigili del fuoco del locale distaccamento sono stati impegnati a lungo per spegnere le fiamme ed estrarre le vittime incastrate tra le lamiere.

Sconvolte le piccole comunità dei centri di provenienza dei due meccanici. Nicola Forte lascia una moglie e un figlio piccolo. Entrambi sono descritti come gentili e dediti alla famiglia e al lavoro.