Choc in Campania. “Qui comando io”, lancia olio bollente su un detenuto

Choc in Campania. “Qui comando io”, lancia olio bollente su un detenuto

Ennesima lite che sfocia in violenza. Teatro dell’aggressione la casa circondariale di Salerno, dove alcuni detenuti se la sono date di santa ragione, a seguito di un diverbio nato per futili motivi, utilizzando anche l’olio bollente.

Come riferisce Ottopagine.it, i reclusi coinvolti sarebbero circa quattro. Un detenuto, da poco rientrato dal Reparto Isolamento per motivi disciplinari, è stato aggredito senza esclusione di colpi proibiti mentre un altro, forse intervenuto per difendere il compagno di cella, è stato bersagliato dalla ferocia dell’uomo, che gli ha lanciato dell’olio bollente addosso.

Entrambi i malcapitati sono stati condotti al pronto soccorso dell’ospedale Civile di Salerno, a seguito delle gravi lesione subìte. Le cause dell’alterco non sono chiari ma tutto lascia pensare, che nella struttura penitenziaria salernitana vi sia un tentativo di imporre la legge del più forte per acquisire una leadership interna ed esterna.