Campania. Travolto dal treno a 18 anni, gran folla per l’ultimo saluto ad Angelo

Campania. Travolto dal treno a 18 anni, gran folla per l’ultimo saluto ad Angelo

Commozione e lacrime questa mattina, dove si è celebrata la cerimonia religiosa di Angelo Cinolo, il 18enne investito e ucciso da un treno in località San Nicola Varco.

I funerali si sono tenuti nella chiesa di San Vito in Piazza Santini, a Capaccio Paestum. La scomparsa di Angelo ha gettato nello sconforto la comunità di Santa Cecilia, dove risiedeva il giovane con la sua famiglia. Come riporta Ottopagine.it, una  grande folla ha accolto il feretro, che ha voluto dare l’ultimo saluto al 18enne. All’arrivo della bara bianca, i presenti hanno liberato decine di palloncini bianchi.

Un’atmosfera suggestiva che ha commosso conoscenti e familiari. Durante il rito funebre, i compagni di classe hanno voluto ricordarlo con una lettera. Apprezzato da molti in paese, Angelo era noto per la sua attività di chirichetto proprio lì dove si è svolta la funzione funebre. Una tragedia straziante: Angelo mercoledì sera si era allontanato da casa, finendo sui binari. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, il ragazzo avrebbe perso l’equilibrio forse a causa del buio e proprio in quel momento un treno, che passava verso quell’ora, ha travolto e poi ucciso Angelo. Nulla si è potuto fare per lui, Angelo era già deceduto.