Varcaturo, raid fascista durante incontro su questione rom. Ferita organizzatrice evento

Varcaturo, raid fascista durante incontro su questione rom. Ferita organizzatrice evento

Giugliano. Un blitz fascista in piena regola quello avvenuto oggi pomeriggio a Varcaturo, sulla fascia costiera di Giugliano. Era stato organizzato infatti un incontro per parlare della questione rom ma la discussione è stata interrotta a causa dell’irruzione di militanti di Forza Nuova.

All’evento pubblico presso il bar Eden, organizzato dall’associazione Sipes in collaborazione con Terra Mia, erano stati invitati la deputata Michela Rostan; Luigi Leonardi, imprenditore anti camorra; ed alcuni rappresentanti della comunità rom come Nurja Severovic. Sul posto sono arrivati però anche esponenti di estrema destra che hanno interrotto il salotto sociale. Secondo il racconto dei presenti, i militanti hanno iniziato ad usare toni intimidatori cercando di provocare la rissa. I rappresentanti della comunità rom sono andati via senza raccogliere le offese. Ferita l’organizzatrice dell’incontro, la presidente di Sipes Antonella Fabbricatore. Nel tentativo di fermare un inizio di colluttazione tra l’esponente di Forza Nuova e uno degli ospiti presenti, è stata spinta a terra e si è fatta male riportando contusioni sul lato sinistro del corpo. Rotto anche il mixer usato per far ascoltare gli interventi. Insomma un grave episodio di soppressione del libero pensiero ed intimidazione fascista. Da tempo a Giugliano c’è un clima pesante intorno al dibattito relativo ai campi rom ed al progetto per la realizzazione dell’ecovillaggio. Su Facebook sono subito partiti i messaggi di indignazione per il raid di Forza Nuova e di solidarietà per Fabbricatore.