Dispersione scolastica tra Grumo e Casandrino, minorenni a lavoro: denunciati 29 genitori

Dispersione scolastica tra Grumo e Casandrino, minorenni a lavoro: denunciati 29 genitori

A lavoro anziché sui libri di scuola. Continuano le attività dei carabinieri per arginare il fenomeno della dispersione scolastica. I carabinieri della compagnia di Giugliano hanno denunciato 29 genitori responsabili per 19 ragazzi minorenni. Mamme e papà  sono ritenuti responsabili di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione dei figli minori.

A seguito di controlli tra Grumo Nevano e Casandrino, i militari dell’arma hanno scoperto che le persone denunciate, senza giustificato motivo, avevano omesso di impartire o di far impartire ai rispettivi figli minori di 16 anni l’istruzione scolastica obbligatoria. Molti dei ragazzi erano quindi obbligati a lavorare anziché studiare come i loro compagni.