Napoli, la polizia fa visita a casa: lui scappa dalla finestra e rientra “dalla porta” del Commissariato

Napoli, la polizia fa visita a casa: lui scappa dalla finestra e rientra “dalla porta” del Commissariato

Quando gli agenti del Commissariato di Polizia San Giovanni-Barra e del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno bussato alla porta di Luigi Frattasio, 33enne del quartiere Barra, improvvisamente, si è sentito all’esterno un grande trambusto.

Frattasio, infatti, non si attendeva l’arrivo della Polizia in casa sua e, facendo ritardare l’apertura della porta alla moglie, ha tentato come ultimo espediente quello di fuggire da una finestra dell’appartamento. Nella fuga, però, ha perso un involucro in cellophane, al cui interno era custodita cocaina pura in scaglie.

I poliziotti hanno perquisito l’appartamento rinvenendo e sequestrando, all’interno di una tasca di un accappatoio in camera da bagno, la somma di €.550,00 in contanti, suddivisa in banconote di vario taglio mentre, all’interno della cesta per la biancheria sporca, una busta in cellophane contenente sostanza da taglio.

Nel vano predisposto per alloggiare il contatore dell’energia elettrica, rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione, nonché un’agendina contabile, all’interno della quale erano riportati importi e nominativi, oltre a custodire 3 assegni bancari, due dei quali in bianco.

Gli agenti hanno condotto la moglie del 33enne in Commissariato ed a tal punto, l’uomo è uscito allo scoperto presentandosi spontaneamente alla Polizia. La droga sequestrata, una volta tagliata, sarebbe risultata idonea al confezionamento di circa 30 dosi di cocaina. Frattasio è stato arrestato, perché responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto dai poliziotti alla Casa Circondariale di Poggioreale.