Mugnano, dopo un litigio con la moglie scappa con il figlio di soli otto mesi

Mugnano, dopo un litigio con la moglie scappa con il figlio di soli otto mesi

MUGNANO. Litiga con la moglie e scappa via con il figlio di soli otto mesi. E’ accaduto in un centro di accoglienza a Mugnano. Come riporta il mattino, l’uomo, un 26enne della Sierra Leone è stato poi ritrovato a Ventimiglia.

Il giovane, che spesso litigava con la moglie, 19enne di origine algerina, voleva lasciare l’Italia per recarsi in Francia. Ma la donna non voleva saperne di allontanarsi. I due si trovano in un centro di accoglienza di via IV Martiri a Mugnano. La mattina dell’Epifania, dopo l’ennesimo litigio, il giovane ha raccolto le sue cose e quelle del piccolo ed è scappato via.

Immediate sono partite le ricerche e il suo cellulare è stato rintracciato prima nella periferia di Milano poi a Novara. Probabilmente l’obiettivo era di oltrepassare la frontiera a Ventimiglia. l’uomo è stato ritrovato sul treno dalla polizia.

Il piccolo sta bene. Il padre è stato denunciato per sottrazione di minore.