Scontri Napoli-Verona, il racconto choc di una donna sui social: “Il mio viaggio infernale con i tifosi veronesi”

Scontri Napoli-Verona, il racconto choc di una donna sui social: “Il mio viaggio infernale con i tifosi veronesi”

Napoli. Una testimonianza rilasciata con un post su Facebook che descrive un viaggio da Verona a Napoli. A rilasciarla la signora Francesca, napoletana, uno dei passeggeri del treno che ieri ha portato i tifosi veronesi dalla loro città nel capoluogo partenopeo.

Queste le sue parole per descrivere i momenti di terrore vissuti sul convoglio: “Ieri mi sono trovata sul percorso da Verona a Bologna e da Bologna a Napoli di Italo Treno con gli ultras del Verona. Ci hanno terrorizzato tutto il tempo! Hanno iniziato a bere dalle 6 del mattino, ognuno di loro, infatti aveva una busta di plastica con almeno 20 lattine di birra a testa e ubriachi persi urlavano cori violenti e apprezzamenti volgari su ogni donna che passava comprese le controllore donna di Italo”.

La donna continua nel suo racconto: “Erano un centinaio, il capotreno non ci ha permesso di spostarci (in enorme difficoltà lui stesso come tutto il personale) ed è stato davvero un incubo che non finiva più! Ho percepito la violenza del branco e la totale impotenza. Mentre entravamo in stazione a Napoli (finalmente) hanno perso completamente il controllo e cercavano pretesti per litigare . Ho dovuto sentirmi per più di 4 ore cori che inneggiavano alla morte mia in quanto meridionale, dicevano che puzzo, che siamo africani (come se fosse un’offesa), che io sono una pxxxxna ( poiché tutte le mamme meridionali lo sono)”.