“Arturo, sarai un esempio”, il cardinale Sepe visita il 17enne accoltellato

“Arturo, sarai un esempio”, il cardinale Sepe visita il 17enne accoltellato

Ha voluto incontrare quest’oggi Arturo, il 17enne accoltellato da una baby-gang in via Foria e attualmente ricoverato all’ospedale Monaldi.

Il cardinale di Napoli, Crescenzo Sepe, è stato accolto dal direttore generale, Giuseppe Matarazzo, e dal primario di cardiologia, Pio Caso, ed è stato accompagnato al terzo piano del reparto di pnueomologia dove è ricoverato il giovane.

Il presule – come riporta il Mattino –  ha voluto regalare ad Arturo, in occasione dell’epifania, una calza ricca di dolciumi e doni. Al suo interno il 17enne ha trovato anche un orologio moderno ed una copia cartonata del Vangelo. “Questo orologio – ha detto Sepe – dovrà segnare per te solo ore liete dopo le ore tristi che hai vissuto”. Sono venuto per testimoniarti affetto e vicinanza – ha proseguito il cardinale, – so che sei un ragazzo a modo e voglio manifestarti piena solidarietà per la vile aggressione che hai avuto. Con il tuo comportamento sarai d’esempio per tanti altri ragazzi”, ha concluso l’arcivescovo.

Al termine della sua visita, il presule ha voluto sollecitare le istituzioni e non solo a “a fare rete in difesa per tutti i ragazzi proprio per evitare il ripetersi di gravi episodi. Bisogna difendere i ragazzi buoni ma bisogna anche lavorare per restituire a quei ragazzi che deviano dalla loro innocenza. Bisogna stare vicino loro e aiutarli nella ricerca di senso della vita e dei valori”.

(fonte Il Mattino)