Violenza a Caserta. Padre e fratello rifiutano di dargli i soldi, lui li manda all’ospedale

Violenza a Caserta. Padre e fratello rifiutano di dargli i soldi, lui li manda all’ospedale

Questa volta non ha ceduto. All’ennesima richiesta di soldi, il papà aveva rigorosamente rifiutato scatenando così l’ira di suo figlio. Picchiato ferocemente dal 46enne, la stessa sorte è capitata al fratello che era intervenuto per mettere fine alla lite.

I Carabinieri della Stazione di Caserta,  in via dietro Corte di questo centro hanno proceduto all’arresto in flagranza  di reato per maltrattamenti in famiglia di S. M., quarantaseienne di Caserta. L’uomo è stato fermato dai militari dell’Arma dopo aver colpito con un pugno al volto prima il padre, che  si era rifiutato di consegnargli del denaro, poi il fratello che stava cercando di sedare la lite.

Le vittime sono state accompagnate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni dove sono state riscontrate entrambe affette da lesioni al volto. L’anziano genitore ha poi formalizzato, presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Caserta, una dettagliata denuncia, nella quale ha riferito che i comportamenti violenti nei suoi confronti, tesi esclusivamente ad ottenere del denaro, proseguono ormai da lungo tempo. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.