Giugliano, scoperta dalla municipale discarica abusiva: rifiuti interrati vicino al cimitero

Giugliano, scoperta dalla municipale discarica abusiva: rifiuti interrati vicino al cimitero

Con immagini dall’alto e appostamenti che andavano avanti da giorni la polizia municipale di Giugliano ha scoperto una discarica abusiva con rifiuti interrati a Giugliano. In un appezzamento che si trova nei pressi del cimitero, dunque in una zona altamente trafficata e frequentata, gli agenti hanno ritrovato numerosi rifiuti che erano stati occultati sotto terra. 

Plastica, ceramiche, scarti di materiale edile. Sono solo una parte di ciò che i caschi bianchi hanno scoperto dopo essere intervenuti ieri mattina. La speciale operazione di controllo della municipale guidata da Maria Rosaria Petrillo ha portato al sequestro dell’area tra via Verdi e via Casacelle e alla denuncia di un 59enne.

Gli agenti, dopo aver notato nelle scorse settimane movimenti sospetti in zona, hanno atteso il momento giusto per intervenire e cogliere in flagranza i colpevoli dello sversamento. E proprio ieri infatti con un’escavatore stavano nascondendo altri scarti di un cantiere edile sotto terra. Ed è in quel momento che sono intervenuti. Con una pala meccanica la municipale ha scoperto che nel terreno c’erano svariati cumuli. L’ennesima discarica abusiva insomma solo che questa a differenza di altre si trova a ridosso del centro storico e le operazioni di interramento avvenivano come ieri anche in pieno giorno.     

Adiacente al terreno utilizzato per smaltire illecitamente la spazzatura, c’è un’attività di vendita all’ingrosso di materiali edili. Non si conosce ancora l’origine e la provenienza dei rifiuti e su questo ci sono indagini in corso.

L’operazione è stata resa possibile grazie anche alla collaborazione con la Guardia di Finanza che ha fornito immagini aeree consentendo così il monitoraggio dell’appezzamento. Le foto dall’alto hanno mostrato l’attività di interramento che andava avanti da giorni in una zona altamente trafficata e frequentata.    

L’uomo è stato denunciato per deposito illecito e smaltimento illecito di rifiuti speciali. L’area invece è stata sottoposta a sequestro.