Giugliano. Rivoluzione al Comune per i dirigenti: cambia il comandante della polizia municipale

Giugliano. Rivoluzione al Comune per i dirigenti: cambia il comandante della polizia municipale

Il 2018 inizia con una vera e propria rivoluzione al Comune di Giugliano. Nuovi settori, dirigenti che vanno via e altri trasferiti in nuovi ambiti. Già nei prossimi giorni i decreti a firma del sindaco Antonio Poziello saranno operativi. E il cambiamento riguarda tutti gli uffici del palazzo di Corso Campano.

In primis a cambiare sarà il comandante di polizia municipale. Non è più infatti Maria Rosaria Petrillo ma a dirigere il corpo dei vigili sarà l’attuale responsabile delle politiche sociali Salvatore Petirro. I servizi sociali e la municipale sono infatti stati accorpati in un unico settore. Maria Rosaria Petrillo dirigerà il nuovo settore servizi demoanagrafici ed elettorale.

In due invece hanno terminato il loro mandato al Comune e si tratta di Generoso Serpico, dirigente all’ambiente, Più Europa e grandi opere e Filippo Frippa che era all’urbanistica attualmente nelle mani di Domenico D’alterio sino a che non sarà scelto il nuovo responsabile.

Ambiente e lavori pubblici sono in questo lasso di tempo gestiti da Paola Valvo che resta in capo a mercato ortofrutticolo, beni confiscati, servizi cimiteriali e rom. Sia per l’ambiente che per l’urbanistica è già stato pubblicato l’avviso pubblico e a breve inizieranno i colloqui per la scelta dei futuri dirigenti.

Domenico D’alterio invece si occuperà solo di manutenzione idrica e fognaria e non più di lavori pubblici. Insomma un riassetto della macchina amministrativa che in realtà il primo cittadino Poziello annunciò al suo insediamento.

Intanto per compensare alle carenze di personale sono stati assunti quattro nuovi vigili e un architetto per l’ufficio tecnico. “E’ una prima risposta che proviamo a dare all’emergenza sul fronte del personale – spiega il sindaco – Stiamo per approvare un nuovo piano di fabbisogno che prevede altre assunzioni mentre con gli altri comuni del comprensorio stiamo pensando a un concorsone per sostituire chi va in pensione nei prossimi mesi. Tutte le amministrazioni vivono questa emergenza ma Giugliano soffre più degli altri comuni in quanto la nostra carenza di personale è molto più grave vista l’estensione e cospicua la popolazione residente”.