Praiano, travolti da onda killer vicino all’Africana: un morto e un ferito

Praiano, travolti da onda killer vicino all’Africana: un morto e un ferito

Vengono risucchiati da un’onda mentre passeggiano sul lungomare che unisce la Praia con il night club Africana, a Praiano, in costiera amalfitana. Il bilancio è tragico: un morto. Vittima una turista 55enne originaria del Veneto.

Secondo quanto riporta il Mattino, mentre la donna passeggiava insieme ad altre tre persone, sarebbe stata risucchiata da un’onda che ha scavalcato il parapetto. Tre delle quattro persone che si trovavano in quel punto sarebbero finite in mare mentre la quarta si sarebbe lanciata in mare per prestare soccorso. Due turisti si sarebbero salvati, mentre altri due sarebbero rimasti in mare soccorsi poco dopo da un gommone della Guardia Costiera di Amalfi.

Si tratta di un uomo e una donna. Quest’ultima già versava in condizioni disperate.  I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. La salma si trova ancora a bordo del mezzo di soccorso parcheggiato sul molo di Amalfi in attesa del medico legale e delle determinazioni del magistrato di turno. Sull’accaduto indagano i militari della Guardia Costiera di Amalfi e i Carabinieri della Compagnia di Amalfi giunti anche loro sul posto poco dopo la tragedia.

Non è la prima volta che a Praiano una donna muore dopo essere stata trascinata in mare da un’onda. Si verificò anche il 25 gennaio del 1999. Manuela Castaldo, 37 anni di Mogadiscio e residente a Napoli, fu travolta mentre passeggiava in spiaggia con un uomo che era in sua compagnia. Fu ripescata a circa 40 metri dalla costa dalla motovedetta della Capitaneria di Porto di Salerno