Amministrative, Psi: “Individuare programma e scegliere candidato sindaco che non raccolga tessere ma cittadini”

Amministrative, Psi: “Individuare programma e scegliere candidato sindaco che non raccolga tessere ma cittadini”

La proposta avanzata dai socialisti di Giugliano in merito alla necessità di ridare impulso al laboratorio politico della “primavera” ha ridato vita al dibattito nel centro sinistra giuglianese  in prospettiva delle prossime elezioni amministrative .

È necessaria la  volontà di costruire un percorso che individui un programma di cose da fare, e che sia possibile fare con le risorse economiche lasciate dalla gestione commissariale, e sulla base di questo individui la figura di un candidato a sindaco che per capacità umane, professionali e di esperienza raccolga attorno al suo nome non i pacchetti di tessere ma i cittadini di Giugliano, il mondo dell’associazionismo, del volontariato e dell’imprenditoria.

Dopo vari anni di buio sociale e politico che sono cominciati con la giunta di centro destra e sono proseguiti con la gestione commissariale di tutto vi è necessità meno che di faide e protagonismi da scaricare in ormai obsolete primarie che hanno provocato più disastri che proposte in tutta Italia.

Vi è la necessità che non arrabattate consultazioni pseudo popolari indichino qualche nome che, eventualmente, vincete registrerebbe una vittoria tra nani che nuocerebbe ulteriormente la città ma indicazioni chiare di uno schieramento politico largo ed aperto a tutte le intelligenze e le capacità del territorio indichi e metta la faccia su di un nome condiviso e attorno al quale si raccolgono donne, uomini e realtà sociali, economiche e confessionali.

Per questo invitiamo il maggiore partito del centro sinistra, Partito democratico, a soprassedere da iniziative che provocherebbero solo tensioni al suo interno e nell’intero schieramento politico e gestire il suo ruolo di partito leader attivando tavoli di programma e momenti di confronto tra tutti le componenti di qual mondo giuglianese mortificato dalla camorra, dai suoi sodali e da anni di gestione amministrativa affidata a commissari prefettizi.

Psi Giugliano

Comunicato stampa