Villa Simeoli, sgombero eseguito. Blitz nel pomeriggio. Immobile sorvegliato h24

Villa Simeoli, sgombero eseguito. Blitz nel pomeriggio. Immobile sorvegliato h24

Villa Simeoli sgomberata al quinto tentativo. Nel pomeriggio il blitz che ha messo fine a una querelle che si trascinava da oltre sei mesi. Questa volta non ci sono stati intoppi di sorta: i funzionari del Comune di Marano, coadiuvati dalla polizia municipale, dai carabinieri di Giugliano e Marano e dagli agenti del commissariato di Giugliano, hanno dato seguito all’ordinanza di sgombero. Gli occupanti dell’immobile, confiscato in via definitiva nel 2001 e fonte di un estenuante diatriba giudiziaria (gli occupanti hanno inoltrato a più ripresa ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato), non erano presenti in casa al momento del blitz, motivo per cui è stato necessario forzare il cancello d’ingresso e la porta che immette nella lussuosa villa. L’immobile, in attesa del completamento delle operazioni di trasloco, sarà sorvegliato 24 ore su 24 dagli agenti della polizia municipale di Marano.

Il blitz nel primo pomeriggio. Le operazioni, avviate durante la gestione commissariale, sono state coordinate dal responsabile del settore Patrimonio Paolo D’Auria e dal consulente legale dell’Ente Saverio Griffo. Preziosa si è rivelata la presenza degli uomini della polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Aldo Mannella e dall’ispettore D’Antonio, nonché del comandante della tenenza cittadina Francesco Tessitore e del capitano dei vigili urbani Brigida Costa.