Salerno, morte del 13enne all’ospedale Ruggi: ora sono sette gli indagati

Salerno, morte del 13enne all’ospedale Ruggi: ora sono sette gli indagati

E’ salito a sette il numero degli indagati per la morte di Alessandro Farina, il ragazzino di 13 anni morto il 27 dicembre all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno.

Come riporta Salerno Today, nel mirino della Procura di Salerno sono finiti oltre ai cinque medici dei reparto di Pediatria e Rianimazione, anche altre due persone. Si tratterebbe del pediatra di base della famiglia del giovane e di una dottoressa del 118. Tutti sarebbero accusati di omicidio colposo.

A Natale le condizioni del 13enne, cui gli era stata diagnosticata una semplice allergia, erano peggiorate ed è stato soccorso dai sanitari del 118. A seguito di alcuni accertamenti, si è registrato un livello altissimo di glicemia. Martedì sembrava che le cure avessero fatto effetto e che i valori fossero migliorati e invece sono subentrati anche problemi cardiaci.A causa di quest’ultimi, il cuore di Alessandro ha smesso di battere. Nelle ultime 24 è stata effettuata l’autopsia sul corpo del 13enne, ma sembrerebbe che non siano emersi dettagli rilevanti.