Choc ad Acerra, aggredito e poi lasciato in una pozza di sangue in strada: è caccia all’aggressore

Choc ad Acerra, aggredito e poi lasciato in una pozza di sangue in strada: è caccia all’aggressore

Acerra. Era in una pozza di sangue e aveva difficoltà ad alzarsi, a causa di un’aggressione subita. L’episodio è accaduto dopo le 14, nei pressi della tabaccheria della zona.

Come riporta Edizione Caserta, l’uomo è stato trovato sanguinante in strada da una pattuglia dei vigili urbani, a seguito di una segnalazione. Gli agenti lo hanno accompagnato alla clinica Villa dei Fiori, dove è attualmente ricoverato per essere sottoposto poi ad alcuni esami.

Stando ad un referto medico, sul corpo dell’uomo sono state riscontrate lesioni compatibili con quelle da arma da taglio. Tra le pista battute dagli inquirenti, c’è quella che la vittima sia stata colpita all’improvviso da un fendente ma al momento la dinamica è ancora al vaglio delle forze dell’ordine. Si ipotizza anche che a scatenare l’aggressione sia stata una lite, scoppiata forse per futili motivi. Sono in corso le indagini per far luce sul caso e identificare l’aggressore della vittima.