Mozzarella Dop, via libera del ministero: la Puglia batte la Campania

Mozzarella Dop, via libera del ministero: la Puglia batte la Campania

La battaglia del Consorzio della Mozzarella di bufala campane finisce con una sonora sconfitta. Infatti, c’é stato il via libera di Roma alla Mozzarella di Gioia del Colle DOP.

Ad opporsi sin dallo scorso agosto a questa decisione appunto il Consorzio campano che temeva è teme confusione sul mercato.

In attesa dell’ok definitivo di Bruxelles, Roma ha decretato che anche la Puglia può avere la sua Mozzarella Dop, nonostante la ferma opposizione della Campania.

A replicare polemicamente sul provvedimento il  deputato campano di Forza Italia Paolo Russo: “Con l’annuncio della pubblicazione del disciplinare sul sito internet e dell’invio della richiesta alla Commissione europea, il ministero dell’Agricoltura dà il via libera al marchio Dop per la Mozzarella di Gioia del Colle: ecco il regalo di Natale che il Pd, con il ministro Martina ed il governo italiano, hanno fatto agli allevatori della Campania e ai consumatori di tutto il mondo. La Mozzarella di bufala campana Dop – ancora  aggiunge – sarà uguale alla Mozzarella di Gioia del Colle. Il colpo di coda di una classe politica che ha sempre mortificato la nostra Campania. Ora il campo di battaglia diventa l’Europa, toccherà in quella sede far valere le nostre ragioni”. 

A dire la sua an che il presidente del consorzio di tutela mozzarella di bufala campana Dop, Domenico Raimondo, che parla di “decisione inaccettabile”: “La partita non è affatto chiusa andremo fino in fondo e utilizzeremo ogni mezzo a disposizione per evitare quello che è a nostro avviso un clamoroso autogol dell’Italia. Il ricorso alla magistratura è il prossimo passo, ma anche a livello comunitario siamo pronti a far sentire la nostra voce, visto che l’ultima parola spetta all’Ue”.