Clan Mallardo, scarcerata la moglie del “malato”

Clan Mallardo, scarcerata la moglie del “malato”

E’ stata scarcerata Teresa Felace, la moglie di Vincenzo D’alterio detto “o’ malato”, ritenuto dagli inquirenti un affiliato al clan Mallardo.

La donna già questa notte l’ha trascorsa a casa. Solo ieri mattina era stato discusso il riesame sia per Felace che per il marito, il figlio Giuseppe D’alterio e per altri due imputati Marco Carrella e Pianese Giuliano.

Nel corso del riesame l’avvocato Alfonso Palumbo, difensore di Teresa Felace, aveva spiegato che il solo fatto di essere la moglie di un presunto boss non può significare di essere affiliata al clan. C’è un passaggio nell’ordinanza che secondo l’accusa incastrava la donna, quando rivolgendosi al telefono con una parente parla di una “mesata”, il cosiddetto stipendio che il clan fornirebbe agli affiliati. Secondo i legali della donna quella “mesata” è semplicemente la restituzione di un debito familiare. Dunque la versione dell’avvocato ha convinto i giudici tanto da decretarne la scarcerazione.

Adesso si attende la decisione del riesame anche per gli altri imputati e la discussione di quelli che ancora non sono finiti dinanzi ai giudici. A finire in manette nel blitz del Gico furono infatti molti altri esponenti del clan che secondo l’accusa si occupavano di gestire, in particolare, gli affari sulla fascia costiera in diversi settori economici: produzione di prodotti di panetteria, commercio autoveicoli, supermercati, intermediazione finanziaria ed edilizia, nonché estorsioni.