Agguato a Licola Mare, auto crivellata di colpi: due riescono a fuggire

Agguato a Licola Mare, auto crivellata di colpi: due riescono a fuggire

Un rocambolesco inseguimento è avvenuto tra due auto per le strade di Licola, tra Giugliano e Pozzuoli, dove due uomini sono riusciti a fuggire mentre la loro auto veniva crivellata di colpi.

Come riporta Cronaca Flegrea, poche ore dopo è stata rinvenuta un’auto abbandonata lungo la strada di Monterusciello. Due episodi, avvenuti in circostanze diverse e per cui apparentemente lontani, che potrebbero invece avere un unico filo conduttore: lo zampino di un “boss fantasma”, che da agosto risulta irreperibile alla forze dell’ordine e continua ad essere il ricercato numero uno nei Campi Flegrei. Stando ad una prima ricostruzione, l’agguato si sarebbe consumato ieri pomeriggio, intorno alle 18, a seguito di un lungo inseguimento tra due auto, che si è concluso in via Delle Colmate a Licola. Due uomini, poi, sarebbero riusciti a scappare e a mettersi in salvo da altri due uomini, che hanno fatto esplodere una raffica di colpi contro una Peugeot 206, abbandonata successivamente in un vicolo cieco.

Al momento dell’agguato i due aguzzini erano a bordo di una Seat Arosa, la stessa auto che è stata rinvenuta poche ore lungo via Monterusciello. Il modello del fuoristrada, tuttavia, ricorderebbe quello su cui viaggiava il boss “fantasma” quando fu effettuato il duplice arresto nei “600 alloggi”. Gli inquirenti, intanto, non escludono nessuna pista: si tratta di un indizio importante, che potrà essere confermato solo inseguito alle indagini.

(immagine di repertorio)