Asl Napoli2 Nord, la Fials critica il commissario straordinario Iovino: non dialoga con i sindacati, il servizio è a rischio

Asl Napoli2 Nord, la Fials critica il commissario straordinario Iovino: non dialoga con i sindacati, il servizio è a rischio

“I tagli hanno ridotto il Servizio Sanitario Regionale in condizioni pietose. A ciò si aggiungono, purtroppo, le nefaste scelte della Giunta Regionale circa alcuni Commissari Straordinari, in particolare il Commissario della ASL Na 2 Nord”. Non usano mezzi termini i rappresentanti sindacali della Fials che puntano il dito contro il commissario straordinario Agnese Iovino. I rappresentati dei dipendenti criticano lo stile della direzione che – a loro dire – dovrebbe essere più orientato ad una logica manageriale, non autoritario ma partecipativo, che stimolasse l’innovazione, il confronto, l’assunzione di responsabilità, il senso di appartenenza … tutti fattori – spiegano i sindacalisti – totalmente sconosciuti all’attuale Commissario Straordinario che procede con “assoli” innescando inevitabili conflitti e aggravando sempre più le problematiche dell’ASL Na 2 Nord”. Tanti i problemi nell’Azienda Sanitaria Locale che va da Ischia e fino ad Acerra, come la carenza di personale, di sicurezza nei presidi sanitari e fino ad arrivare alla mancanza di posti nei cinque ospedali del comprensorio. Ed è proprio per questo che il sindacato spera in un intervento della Regione affinché “possa essere ripristinato nell’azienda – sottolineano con forza – un clima di collaborazione fattiva e costruttiva”. La sigla sindacale tuttavia, non esclude manifestazioni e proteste se non saranno discussi e risolti i problemi della Sanità pubblica a Nord di Napoli.