Tragedia a Salerno, esce per comprare il latte alla figlia: muore travolta da una moto

Tragedia a Salerno, esce per comprare il latte alla figlia: muore travolta da una moto

Voleva comprare il latte alla figlioletta nel tabacchi sotto casa in via lungomare Colombo, a Pastena, quartiere di Salerno. Era agli arresti domiciliari ma doveva essere un’evasione breve e per una causa giusta. Ha trovato però la morte, travolta da uno scooter che viaggiava a velocità sostenuta.

Non ce l’ha fatta Giovanna Corrado Ceruso, la 45enne originaria di Pontecagnano investita lunedì sera. Il centauro che l’ha travolta ora è indagato per omicidio colposo. La donna è deceduta all’ospedale Ruggi D’Aragona, dove era ricoverata in rianimazione.

Finita in manette nel settembre 2016 nell’ambito del blitz dell’Antimafia, denominato «Italo» che, attraverso l’emissione di 62 misure cautelari, sgominò cinque gruppi criminali dediti alle rapine e allo spaccio di droga tra Salerno e la piana del Sele. Aveva ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari per problemi di salute che rendevano complicata la detenzione.

Lunedì sera doveva solo comprare il latte per suo figlia, ma è stata letteralmente falciata da un centauro in scooter. Le sue condizioni sono apparse subito drammatiche agli operatori del 118 che sono accorsi sul posto. Alla guida del mezzo c’era un giovane salernitano. La sua posizione è ora al vaglio della Procura.