Napoli, 17enne accoltellato, gli amici organizzano corteo: “Arturo siamo con te”

Napoli, 17enne accoltellato, gli amici organizzano corteo: “Arturo siamo con te”

“Arturo siamo con te”. E’ questo lo striscione che gli amici del 17enne accoltellato a Napoli hanno affisso fuori scuola. Gli amici di Arturo sono increduli per quanto accaduto e vogliono dimostrare la loro solidarietà ma soprattutto dire “no” alla violenza ingiustificata che ormai dilaga in città.

Per questo hanno organizzato per domani un corteo da piazza dei Miracoli a cui hanno aderito già altre scuole napoletane.

Arturo è stato colpito da venti coltellate sferrate in tre, quattro minuti al massimo, sotto lo sguardo attonito di decine di passanti, poco dopo le cinque, in pieno giorno, tra piazza Cavour e via Foria. Arturo era da poco sceso da casa per recarsi dal medico a ritirare un certificato quando si è imbattuto in una baby gang armata di coltelli, in cerca di qualcuno su cui sfogare una violenza ingiustificata.

“La cultura della violenza e della camorra vogliamo scardinarka e vogliamo dire a gran voce BASTA VIOLENZE.Accogliamo l’appello della madre di Arturo e diamo appuntamento a tutte e tutti venrdi 22 alle 10:00 in piazza Miracoli (antistante la sede del liceo Cuoco), per spiegare cosa è accaduto e per sottolineare come una parte di territorio provi nuovamente a far emergere le problematiche sociali che attraversiamo quotidianamente. Non restiamo indifferenti. Non abituamoci alla paura”. Queste le parole dei compagni di scuola del giovane.