Gioco d’azzardo, a Mugnano si gioca di più che in tutta l’area nord. Le giocate pro-capite per tutti i comuni

Gioco d’azzardo, a Mugnano si gioca di più che in tutta l’area nord. Le giocate pro-capite per tutti i comuni

Si chiama “L’Italia delle slot” ed è un database che raccoglie tutte le cifre del 2015 e 2016 su slot e video lottery in regioni, province e comuni sulle giocate e reddito pro-capite. Il sito elaborato dal gruppo Gedi e dalla società di datajournalism Dataninja mette a disposizione tutti i dati sul gioco d’azzardo. A livello nazionale è Prato la provincia italiana con la spesa più alta nelle «macchinette», 2.377 euro a persona. E la Lombardia, con oltre 10 miliardi di raccolta, è la regione dove si spende di più, seguita dal Lazio con oltre 5. 

Basta inserire il proprio comune e viene calcolata la giocata procapite annuale. A Giugliano per un reddito pro capite di 15mila euro la giocata per ogni abitante nel 2016 è pari a 385 euro.

Pari al doppio invece il dato di Melito, dove ogni cittadino ha giocato d’azzardo per un importo pari a 707 euro.

Con lo stesso reddito pro-capire di Giugliano giocano invece molto di più gli abitanti di Mugnano, ben 1762 euro per ogni residente.

A Villaricca invece la cifra spesa da ogni cittadino per lo scorso anno è di 519 euro mentre i qualianesi hanno speso 394 euro in gioco d’azzardo.

A Marano si gioca meno che in tutta l’area nord: 282 euro spesi da ogni maranese tra slot e video lottery.

Dati questi che mostrano quante migliaia di euro vengono spesi in gioco d’azzardo nonostante i redditi pro-capite dichiarati siano alquanto bassi.