Sala Consilina. Si finge “maresciallo”, fa innamorare e truffa un anziano: condannata

Sala Consilina. Si finge “maresciallo”, fa innamorare e truffa un anziano: condannata

È stata condannata la truffatrice che si era finta maresciallo dei carabinieri e aveva fatto innamorare un uomo anziano. Da quest’ultimo riceveva regali ed attenzioni.

Dopo la denuncia dei parenti dell’uomo, i carabinieri della stazione di Sala Consilina, dopo un indagine accurata e una serie di pedinamenti, hanno scoperto la donna che nei giorni scorsi è stata condannata a un anno e quattro mesi per aver reso false dichiarazioni sulla sua identità e per il reato di circonvenzione di incapace.

La truffatrice è stata aiutata da un uomo, un sessantacinquenne di Salerno, rinviato a giudizio. La truffatrice era riuscita ad ottenere dall’uomo, la sua carta bancomat con il relativo pin, una cartella con i suoi documenti per l’accensione di un finanziamento, un telefono cellulare, alcuni monili in oro e danaro, promettendogli di convolare a nozze con lui.