Qualiano, pugno duro dei Carabinieri contro lo spaccio: due in manette. C’è anche un minore

Qualiano, pugno duro dei Carabinieri contro lo spaccio: due in manette. C’è anche un minore

Servizio d’Alto Impatto a Qualiano condotto dai carabinieri della Compagnia di Giugliano guidati dal capitano Antonio De Lise. A seguito del’operazione dei militari dell’Arma, sono stati tratte in arresto due persone, entrambe pregiudicate. Si tratta di R.A., 17 anni, raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari emessa dal Tribunale dei Minorenni di Napoli per spaccio di sostanze stupefacenti commesso in flagrante il 9 novembre scorso insieme ad altri pregiudicati (Giuseppe Napolano, Emanele Re e Federico Andrea).

L’altro in manette è Gaetano Fiorentino, classe ’66,, in esecuzione all’ordine di carcerazione in regime di detenzione domiciliare, dovendo espiare la pena di due anni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di ricettazione (art. 648 c.p.), commesso a Qualiano lo scorso 28 agosto. Nell’ambito della medesima operazione sono state denunciate sette persone, di cui due minorenni per detenzione di sostanze stupefacente a fini di spaccio, due per maltrattamenti in famiglia, due per abusivismo edilizio, uno per furto aggravato. Sequestrati 21 grammi di droga e tre veicoli. Elevate fine 4 contravvenzioni per mancata copertura assicurativa e patente scaduta.