Qualità della vita, dove si vive meglio? Male Napoli e Palermo: vince Belluno. LA CLASSIFICA

Qualità della vita, dove si vive meglio? Male Napoli e Palermo: vince Belluno. LA CLASSIFICA

Il Sole 24 ha pubblicato la classifica sulla qualità della vita. Vari i parametri: ricchezza e consumi, giustizia e sicurezza, lavoro e innovazione, criminalità, ambiente e servizi, cultura e tempo libero. In Italia vince Belluno. Recupera tre posizioni, e supera Aosta (vincitrice dell’anno scorso) e Sondrio (al 5° posto nel 2016). Stravince, in generale, l’arco alpino: nei primi sette posti infatti troviamo, nell’ordine, Belluno, Aosta, Sondrio, Bolzano, Trento, Triste e Verbano-Cusio-Ossola.

Agli ultimi tre posti si piazzano: Reggio Calabria (108° posto, era 109° l’anno scorso), Taranto (che perde 4 posizioni, era al 105°) e Caserta (ultima, perde due posti rispetto al 2016 quando era al 108° posto). Confermata la tendenza piccole città, dove si sta meglio che nei grandi centri: Milano 8° posto (-6), Firenze 12° (-6), Bologna 14° (-6), Roma 24° (-11), Torino 40° (-5), Venezia 43° (-4), Bari 86° (-1). Napoli conferma il 107° posto, mentre Palermo sale di uno al 97° posto.  Un’Italia che viaggia a velocità diverse anche guardando alle Regioni con quattro le macroaree: Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Mezzogiorno. A segnare la performance migliore è il Friuli Venezia Giulia nel nord est: Trieste guadagna 4 posizioni, Gorizia 10, Pordenone 4.

Solo Udine arretra di un posto ma resta nella top ten. A trascinare più in basso il nord ovest ci pensa la Liguria con le due provincie che fanno registrare le performance peggiori: Savona (perde 34 posizioni) e Genova (-27 posti). Il record negativo del Sud si commenta da solo: nelle ultime dieci posizioni oltre a Carbonia-Iglesias e Reggio Calabria si piazzano solo province di Campania (Avellino, Salerno, Napoli e Caserta) e Puglia (Foggia, Lecce, Brindisi e Taranto).

In Campania non si salva nessuno dei capoluoghi. Se Caserta è il fanalino di coda alla posizione 110 e Napoli alla 107, Avellino figura alla 102, Benevento alla 95esima e Salerno alla 105esima. Al Sud si vive leggermente meglio nei piccoli centri. Potenza, ad esempio, occupa la 67esima posizione, mentre Matera la 74esima. Ma per trovare la prima città dove si vive al di sopra dei valori medi, occorre spostarsi a Roma e nella Marche: Ascoli Piceno si piazza alla 15esima posizione.

CONSULTA LA MAPPA INTERATTIVA

Leggermente diversa la classifica stilata da ItaliaOggi e curata dal dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma. Si tratta della 19esima indagine legata ugualmente alla qualità della vita e basata su alcuni parametri come ambiente, lavoro, tempo libero, scuola e finanza. Ecco le prime dieci posizioni in merito:

  • Bolzano
  • Trento
  • Belluno
  • Vicenza
  • Lecco
  • Treviso
  • Parma
  • Mantova
  • Pordenone
  • Udine

Maglie nere, invece, per Trapani, Medio Campidano, Napoli, Palermo, Siracusa, Vibo Valentia, Imperia, Catania e Reggio Calabria.