Tragedia a Giugliano, guardia giurata uccide la moglie nel parcheggio sotto casa e si suicida

Si tinge di nero questa domenica sera. Una guardia giurata Riccardo Antonio ha ucciso la moglie Capuano Annamaria e poi si è tolto la vita. I fatti sono successi poche ore fa in via Nazario Sauro una traversa di via Oasi del Sacro Cuore a due passi dal centro città.

LA DINAMICA è accaduto tutto nella loro Fiat Panda. L’uomo ha prima sparato alla moglie un solo colpo alla nuca e poi si sia suicidato nella sua autovettura dove è stato trovato dalla Polizia.

I MOVENTI. Pare che la lite sia iniziata in casa per poi proseguire nel parcheggio del parco residenziale. L’uomo avrebbe lasciato anche un biglietto con delle frasi sconnesse. La donna è stata trovata in pantofole. Dalle prime ricostruzioni la donna voleva separarsi da marito.

LA MOGLIE ERA ANCORA IN VITA. Quando i soccorsi del 118 sono arrivati sul posto la moglie respirava ancora ma purtroppo a nulla e’ servito il pronto intervento dei medici.

LASCIANO UNA FIGLIA. Lasciano una figlia di 15 anni che era in casa al momento dei tragici fatti e che pare non abbia udito nulla in quanto ascoltava musica con delle cuffie.