Parete, trovato Graziano Afratellanza: era scappato nei terreni di proprietà della mamma

Parete, trovato Graziano Afratellanza: era scappato nei terreni di proprietà della mamma

È stato trovato Graziano Afratellanza, il 40enne che questa mattina ha sgozzato i genitori, Francesco, 83 anni, e Antonietta Della Gatta, 79 anni, a Parete, in via Scipione L’Africano. L’uomo si è poi allontanato a bordo di una Passat, facendo perdere le sue tracce.

È stato ritrovato in una campagna tra i comuni di Villa Literno e Cancello Arnone, dove la madre possedeva dei terreni agricoli. Rinvenuta anche la vettura dell’uomo.

Da quanto emerso finora Graziano avrebbe sgozzato i genitori mentre dormivano. In passato aveva tentato il suicidio per ben due volte e soffriva di disturbi psichici, tanto da essere stato sottoposto al Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO).

A trovare i corpi dei due è stata la nuora che vive al piano superiore dell’edificio. Si temeva qualche gesto inconsulto del 40enne ed erano stati allertati anche gli elicotteri.

A carico di Afratellanza sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza. In particolare, sin da subito è emerso che i coniugi erano stati uccisi con dei fendenti inferti attraverso una lama di circa 15 centimetri. Sul luogo dove è stato fermato è stato rinvenuto anche un coltello con una lama compatibile con quella che ha ucciso le due vittime. L’assassino è stato fermato e condotto presso la caserma di Cancello Arnone.